Fra i tanti artisti che hanno realizzato capolavori a Roma, impossibile non menzionare Michelangelo Merisi, detto il Caravaggio, che visse e lavorò nella Capitale fra la fine del 1500 e l’inizio del 1600.

Fra i tanti artisti che hanno realizzato capolavori a Roma, impossibile non menzionare Michelangelo Merisi, detto il Caravaggio, che visse e lavorò nella Capitale fra la fine del 1500 e l’inizio del 1600.

Divenne famoso, e lasciò il segno a generazioni future di pittori, grazie all’uso innovativo della luce e a un suo stile “rivoluzionario”, decidendo di ambientare ai suoi tempi molte delle scene Sacre raccontate. Tutto ciò, unito alla drammaticità delle sue tele, che molti legano a una vita privata tumultuosa, per molto tempo hanno creato discussioni e talvolta rifiuti da parte del committente, delle opere di Caravaggio, nonché un oblio legato a questo grande artista.

Oggi a Roma si possono ammirare molti capolavori di questo pittore, che poi visse anche in altre città. La cosa bella è che non bisogna per forza entrare in un museo a pagamento, per poter beneficiare della visione di tali capolavori!

Dove ammirare le opere di Caravaggio a Roma

Fra i musei che ospitano quadri di Caravaggio c’è Palazzo Barberini, con Giuditta e Oloferne, Narciso, la Sacra Famiglia, San Giovanni Battista e il Tributo della moneta.

Credits foto e info: http://www.barberinicorsini.org

Altro museo da visitare se amate Caravaggio è la Galleria Borghese, con David con la testa di Golia, il Giovane con canestra di frutta, l’Autoritratto in veste di Bacco.

Credits: Galleria Borghese

Alla Pinacoteca dei Musei Vaticani potete ammirare la Deposizione dalla croce.

Fra le chiese, quindi con ingresso libero, da non perdere la Chiesa di San Luigi dei Francesi, non lontano da Piazza Navona, con 3 affreschi nella Cappella Contarelli, dedicati a San Matteo: la Vocazione di San Matteo, il Martirio di San Matteo e San Matteo e l’angelo.

A poca distanza la Madonna dei Pellegrini, dipinta per la Chiesa di Sant’Agostino e ancora oggi, per fortuna, visibile dentro la chiesa.

All’interno della Basilica di Santa Maria del Popolo, nell’omonima piazza (si quella con le due chiese quasi gemelle e l’obelisco Flaminio al centro) si possono ammirare la Crocefissione di San Pietro e la Conversione di San Paolo.

La Chiesa di Santa Maria della Scala invece ospitava al suo interno la Morte della Vergine un’opera molto controversa e rifiutata per la rappresentazione della Madonna, ovvero scalza, e con il ventre gonfio. Purtroppo dopo molte vicende, questo quadro oggi non è più a Roma, bensì a Parigi al Louvre. Non è l’unico quadro di Caravaggio dipinto a Roma e poi finito all’estero: la Cattura di Cristo si trova a Dublino, l’Amor vincit omnia invece si trova a Berlino. Così come altre opere, dipinte in vari momenti, si trovano nei musei più importanti al mondo: da San Pietroburgo a New York, passando per Londra e Firenze.

4 Curiosità su Caravaggio

  1. Il suo soprannome deriva dal paese in cui si credeva fosse nato - pare invece fossero originari di Caravaggio solo i genitori – in Lombardia, non lontano da Milano.
  2. Il padre architetto lavorò alla costruzione del Duomo di Milano (durata secoli).
  3. La celebre condanna per l’omicidio del 28 maggio 1606, che lo trasformò in un fuggitivo per il resto della sua vita, prevedeva la decapitazione, che poteva essere eseguita da chiunque lo avesse riconosciuto per strada. Molti dei suoi quadri successivi mostrano inquietanti teste mozzate, quasi a scaramanzia di ciò che più temeva… per assurdo morì pochi giorni prima di ricevere la grazia.
  4. Il luogo della morte e quindi della “sepoltura” di Caravaggio è stato per anni controverso: molti biografi sostengono che sia morto per malattia a Porto Ercole, sulla costa Toscana, mentre altri ritengono che sia stato assassinato a Palo di Ladispoli, in Lazio. Nel quattrocentesimo anniversario della morte, fu avviata anche un'analisi del DNA, su alcuni resti ritrovati nell'area dell'ex fossa comune, al seguito della quale furono riportati, con molto clamore, i resti del pittore a Porto Ercole, dove poi è stata creata nel 2014 la piazza del Caravaggio.


Back to Blog

Condizioni di prenotazione

Questo è il nostro sito ufficiale, migliore tariffa garantita.

Il nostro blog

Blog Hotel Nazionale