Il Colosseo è uno dei monumenti più famosi dell'antica Roma, nonché uno dei simboli che rappresenta l'Italia in tutto il mondo. Ma non tutti conoscono aneddoti e curiosità. Ecco che vi sveliamo quel che c'è da sapere...

In questi giorni è stata annunciata una grande “rivoluzione” da parte del Ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini, che riguarda la nostra città: verrà infatti riorganizzata l'area archeologica della città antica, dando vita un mega Parco Archeologico, di 78 ettari, capace di racchiudere tutti i principali monumenti della città antica.

parco archeologico roma antica

Ecco quindi che il turista potrà passeggiare e visitare con un unico biglietto i Fori Imperiali, il Colosseo, la Domus Aurea, ovvero la casa di Nerone, attualmente sotto restauro, e salire sul Palatino per mangiare in un nuovo ristorante panoramico.

Ci saranno interventi anche sul Colosseo, per cercare di restituire l'idea di com'era questo monumento nell'antichità: si parla sia di ricostruire il velo di copertura, di cui parliamo più avanti, che di eventuali “montabelve”!!!

Il Colosseo è uno dei monumenti più famosi dell'antica Roma, nonché uno dei simboli che rappresenta l'Italia in tutto il mondo. Ma non tutti conoscono aneddoti e curiosità. Ecco che vi sveliamo quel che c'è da sapere...

Le origini del Colosseo

Il nome corretto è Anfiteatro Flavio: prende nome infatti dalla famiglia di imperatori, la dinastia flavia, che regnava in quel periodo. Fu cominciato Vespasiano nel 72 d.C. e terminato da Tito nel 80 d.C.

Fu costruito per offrire spettacoli di intrattenimento ai cittadini, i giochi con gladiatori o animali, dopo che l'anfiteatro di Augusto, in Campo Marzio, era andato distrutto con il grosso incendio di Roma del 64. Ma pare ci venissero svolte anche le famose naumachie, ovvero simulazioni di battaglie navali! Il passaggio da spettacoli terresti, come quelli dei gladiatori, a quelli acquatici non era certo semplice e tutt'oggi ci domandiamo come avvenisse.

Il Colosseo trovò posto laddove c'era un lago artificiale, citato anche dal poeta latino Marziale, che Nerone aveva costruito per abbellire la sua Domus Aurea. Il gesto di Vespasiano, di recupero dell'area e copertura del lago, oltre che necessario per realizzare la sua opera, fu un chiaro segnale politico di condanna verso Nerone.

Il suo “finanziamento”, per usare una parola moderna, avvenne sia dalle tasse che dal saccheggio del Tempio di Gerusalemme.

Dopo la diffusione del Cristianesimo i cruenti scontri fra gladiatori persero il loro fascino e si arrivò a vietarli nel 404. Nel 532 si proibirono anche i combattimenti fra belve. Dopo varie vicissitudini fu quasi abbandonato. E di fatto divenne una cava a cielo aperto per costruire le parti nuove di Roma: nei secoli XV-XVI il travertino fu usato persino dai Papi per costruire le sontuose residenze.

8 curiosità su Colosseo

1) Il nome Colosseo, dal latino "colosseum", si è diffuso in epoca medievale, quando la vista di questo imponente edificio destava meraviglia, oggi diremmo appunto colossale.

2) E' uno dei musei più visitati al mondo: quasi 6.500.000 di biglietti strappati l'anno scorso, con un incasso pari all’incirca a 36 milioni di euro. L'unica attrazione capace di fare meglio è la Grande Muraglia Cinese!!!

altezza colosseo

3) Le sue dimensioni sono imponenti: alto circa 50 metri, con un'arena di 86 x 54 metri, con tre ordini di 80 archi, conclusi da un attico. Sotto l'arena c'erano stanze, passaggi e ascensori. Particolarmente scenografica era l'entrata degli animali grazie a montacarichi con le gabbie aperte su un lato, che facevano sbucare le belve feroci dal basso.

4) Per riparare gli spettatori dal sole un intero reparto di marinai, della flotta di capo Miseno, aveva il compito di stendere una tenda, velarium, sostenuta da pali fissati sulla cima dell'edificio.

archi colosseo

5) Poteva ospitare oltre 50.000/55.000 persone, e forse anche di più, che si dividevano fra i 5 settori a seconda del proprio ceto sociale. L'organizzazione era così efficiente che chiunque poteva sedersi al proprio posto entro 10 minuti dall'ingresso.

6) Per l'inaugurazione del Colosseo vennero messi in programma 100 giorni di giochi e per il millesimo anniversario di Roma (248 d.C.) scesero in campo 2000 gladiatori!

7) Nel diciannovesimo secolo era ricoperto di erbe e piante; grazie ad alcuni microclimi nelle varie parti delle rovine, si svilupparono tantissime specie diverse. Sono state contate e classificate: oltre 420 tipi di piante e fiori selvatici.

8) E' Patrimonio Unesco dal 1980.

Quando il Colosseo venne costruito era un periodo di grande stabilità per Roma, durante il quale la città venne abbellita con monumenti e opere pubbliche, fra i quali il Foro o Tempio della Pace, destinato ad aggiungersi ai Fori Imperiali di Cesare e di Augusto, e appunto il Colosseo.
L'imperatore Vespasiano fece costruire e tassare molti orinatoi pubblici, che infatti oggi si chiamano... vespasiani.


Back to Blog

Condizioni di prenotazione

Questo è il nostro sito ufficiale, migliore tariffa garantita.

Il nostro blog

Blog Hotel Nazionale