Con la bella stagione viene voglia di uscire da Roma e fare la famosa gita fuori porta: una giornata nei dintorni della Capitale, alla scoperta di borghi, storia e natura.

GITA FUORI PORTA nei dintorni di Roma

Se avete già visitato il centro storico di Roma o se volete visitare i suoi dintorni, nessun problema! A poca distanza dalla capitale è possibile vedere luoghi che racchiudono anch’essi la storia romana che a volte non è conosciuta. Ecco quindi qualche idea per una gita fuori porta al di fuori di Roma.

CASTELLI ROMANI

Conosciuti come Castelli Romani, non aspettatevi castelli medievali con mura e merli... sotto questo nome si racchiudono 13 piccoli comuni sui colli Albani. La loro denominazione deriva dalla presenza in ognuna di queste cittadine di un castello o villa abitata da una famiglia baronale romana. Molto frequentati anche dai Romani, anche per le specialità gastronomiche, sono una delle destinazioni più tradizionali della classica gita fuori porta primaverile. Tra le località più famose dei castelli ne citiamo alcune:

castelgandolfo

Castelgandolfo, nota per essere la residenza estiva del Papa, si erge a picco sul famoso lago Albano, di origine vulcanica (come tutta l'area). L'area era abitata dagli antichi Romani come testimoniano i resti della Villa di Domiziano e la Villa Romana di Publio Clodio Pulcro. (credits foto: www.visitcastelliromani.it)

Sul versante esterno del laghetto di Nemi si trova Genzano di Roma, famosa soprattutto per l'infiorata, una manifestazione che si svolge da fine '700 ogni anno in occasione del Corpus Domini, quando un tappeto di oltre 2000 mq di fiori ricopre la città. Relativamente al Lago di Nemi, anch'esso di rilievo in epoca romana, pare addirittura per la naumachia (combattimenti navali). Purtroppo le due navi romane ripescate durante il fascismo sono andate distrutte, tuttavia un piccolo museo cerca di raccontarne la storia.

(credits foto: www.visitcastelliromani.it)

Altra località piuttosto famosa è Grottaferrata, caratterizzata dal suo stile medievale e dove è possibile visitare l’Abbazia di Santa Maria o di San Nilo, che venne ristrutturata in seguito con l’aggiunta di dettagli in stile barocco; una curiosità su questa Chiesa è che si dice che alla sua realizzazione abbia contribuito il genio architettonico di Gian Lorenzo Bernini. Qui a Grottaferrata è anche possibile ammirare uno splendido emblema di quella che era l’architettura settecentesca di cui è appunto simbolo Villa Cavalletti.

Altra località ricca di arte e architettura romana è Frascati che ospita 12 meravigliose ville che insieme prendono il nome di Ville Tuscolane e rappresentano l’antica aristocrazia di Roma. Tra le più belle e imponenti vi sono Villa Aldobrandini, Villa Falconieri, Villa Torlonia e Villa Tuscolana.

Da visitare è anche Marino, tra i borghi forse il più particolare e tipico dei castelli romani. Qui il Museo Civico Mastroianni dove sono conservati molti reperti archeologici famosi, per esempio La testa di medusa. È possibile poi ammirare diversi edifici di notevole rilievo architettonico, anche religioso come la Basilica di San Barnaba Apostolo. A Marino esattamente sotto Palazzo Colonna nascono delle grotte sotterranee che sono aperte al pubblico e quindi visitabili. Infine, i golosi di cioccolato saranno lieti di sapere che proprio in una delle ville di questo luogo, Villa delle Sirene, viene prodotto un delizioso cioccolato.

Infine citiamo Ariccia famosa per le opere del Bernini, per il ponte omonimo e la strepitosa Porchetta!

Per info biglietti e orari: www.visitcastelliromani.it

TIVOLI

Se volete immergervi completamente nella straordinaria storia dell’epoca romana, della sua arte e della sua maestosa architettura, allora non potete non visitare Tivoli. Distante circa 30 km da Roma Tivoli ospita una vasta quantità di siti da ammirare durante una calda e piacevole giornata di primavera.

 

Villa Adriana è un trionfo di architettura, essa venne costruita tra il 118 e il 138 d.C. per volere dell’imperatore Adriano dove viveva con la moglie Sabina, è una immensa residenza ricca di arte. All’epoca si estendeva per circa 120 ettari, di cui oggi solo 40 sono visitabili. La sua realizzazione e le sue decorazioni con statue, giardini, saloni, portici ecc. erano fortemente caratterizzate dalla vicinanza e l’interesse di Adriano al mondo greco.
Altra splendida villa è Villa D’Este e che prende il suo nome dal Cardinale Ippolito D’Este che ne volle la costruzione nel 1550. Quello che caratterizza particolarmente questo luogo sono le innumerevoli e diverse fontane che la popolano.

Credits foto http://www.visittivoli.eu

Ognuna di queste è strettamente legata ad un particolare significato, e non è tutto! Passeggiando tra questi meravigliosi giochi d’acqua è possibile da qualcuna sentire anche della musica; come la Fontana dell’organo che offre un piacevole suono. Per info biglietti e orari:

OSTIA

Quella di Ostia, in particolare Ostia antica, è una località in cui è presente un tesoro dell’antichità romana e può essere considerato come una perla del nostro patrimonio archeologico e culturale. Camminando attraverso i resti, le rovine di quella che era l’Ostia dell’epoca, è quasi possibile tornare ed entrare nel passato della vita quotidiana della Roma di 2000 anni fa. Sono molti i siti archeologici che meritano di essere visitati, ma ne citiamo qui alcuni tra i più importanti. Forse il sito più caratteristico è rappresentato dal Teatro romano che con la sua imponenza e grazie anche alla sua ottima conservazione ci riporta indietro nel tempo, e agli spettacoli teatrali che qui venivano allestiti.

All’interno dell’area archeologica anche le Terme di Nettuno, volute dall’imperatore Adriano e che presentano una ricca serie di straordinari mosaici dove sono rappresentate diverse figure tra le quali Nettuno, Anfitrite, moglie di Nettuno ecc. Al suo interno è inoltre presente la statua di Sabina, moglie di Adriano. Da non perdere è anche il Castello di Giulio ||, una vera e propria fortezza voluta dal cardinale Giuliano della Rovere, poi Papa Giulio||, tra il 1483 e il 1486.

Per info biglietti e orari: http://www.ostiaantica.beniculturali.it/orari-ostia-antica.php

PALESTRINA

A circa 30 minuti di distanza da Roma si trova Palestrina, una piccola cittadina non sempre molto nota ai visitatori ma dove si possono scoprire piccoli tesori dell’architettura e dell’arte, e anche quella che è la tradizione culinaria che molto caratterizza questi piccoli borghi medievali, non sempre visitati ma che conservano molte sorprese.

Tra queste spicca il Santuario della Fortuna Primigenia, definito come uno dei complessi architettonici di epoca antica di maggior rilievo risalente al || secolo a.C., il culto della dea era in origine legato alla fecondità e si diffuse poi molto velocemente anche nel Mediterraneo. Al di sopra del Santuario si erige il Palazzo Barberini, al cui interno si trova il Museo Archeologico e che ospita, oltre a vari reperti ritrovati nel sito sottostante, un mosaico di grande valore e considerato uno dei più importanti risalenti all’età ellenistica, un capolavoro unico e straordinario nel suo genere, si tratta del Mosaico del Nilo e che raffigura appunto l’Egitto. Infine troviamo al di sotto della Cattedrale di Sant’Agapito gli scavi del Foro romano di Praeneste o di Palestrina dove si possono notare e ammirare i resti di un tempio tra cui un’aula absidata un tempo decorata con un mosaico collocato all’interno del museo.

Info Museo Archeologico e Santuario:

http://www.beniculturali.it/mibac/multimedia/MiBAC/documents/feed/pdf/carta%20dei%20servizi-imported-49044.pdf

Info Basilica e Foro:

http://www.beniculturali.it/mibac/multimedia/MiBAC/documents/1378921465342_Foro_Praeneste.pdf

 

Credits foto in apertura: @baogeeee on Instagram


Back to Blog

Condizioni di prenotazione

Questo è il nostro sito ufficiale, migliore tariffa garantita.

Il nostro blog

Blog Hotel Nazionale